CARTOMANZIA E RITUALI GRATIS AL +39 339 27 29 722 E +39 366 45 86 448 ANCHE SU WHATSAPP E TELEGRAM CON RISPOSTA IMMEDIATA Home ~~~ PERIZIE SULLA PALPATA SUL SEDERE ~~~ PERIZIE SULLA PALPATA SUL SEDERE

PERIZIE SULLA PALPATA SUL SEDERE

CARTOMANZIA E RITUALI GRATIS AL +39 339 27 29 722 E +39 366 45 86 448 ANCHE SU WHATSAPP E TELEGRAM CON RISPOSTA IMMEDIATA Home ~~~ PERIZIE SULLA PALPATA SUL SEDERE ~~~ PERIZIE SULLA PALPATA SUL SEDERE

CARTOMANZIA GRATIS NEWSUna consulenza di parte del pubblico ministero e una perizia del Tribunale. Due specialisti a confronto per valutare […]

CARTOMANZIA GRATIS NEWSUna consulenza di parte del pubblico ministero e una perizia del Tribunale. Due specialisti a confronto per valutare se la disfunzionalità del braccio sinistro dell’imputato possa consentirgli di palpeggiare una donna. Di questo si discute in un processo che ha come protagonista un 62enne torinese accusato dal sostituto procuratore Chiara Canepa di violenza sessuale per aver molestato una signora di 60 anni. I fatti risalgono al giugno 2020. la donna è un agente immobiliare e l’uomo voleva mettere in vendita l’appartamento. «Sono entrata in camera da letto. Lui era alle mie spalle – ha spiegato la signora -. Ad un tratto, mentre mi avvicinavo alla porta finestra per osservare il balcone, mi è arrivato addosso e mi ha palpeggiato la schiena e i glutei con entrambe le mani». La donna ha anche raccontato di essersi spaventata: «Eravamo soli in uno spazio stretto tra l’armadio e il letto. Mi sono divincolata e sono scappata via». In aula, l’uomo ha negato l’approccio sessuale. Aggiungendo che potrebbe averla involontariamente sfiorata, ma certo non l’ha palpeggiata. Non fosse altro che il suo braccio sinistro ha una disfunzionalità che non gli avrebbe consentito di toccarla come descritto nel capo d’imputazione: in sostanza, oltre a non ruotare completamente il braccio dal gomito in giù, l’imputato ha la mano che forma un artiglio e il palmo non si apre. Da qui la necessità di interpellare gli esperti e capire quali movimenti siano realmente consentiti all’uomo. Per il perito del giudice l’imputato non finge, ha un deficit all’arto: le sue dita sono nella posizione «ad artiglio» e non sarebbe in grado di aprire la mano «a coppa». Dal canto suo la vittima insiste: «Non capisco cosa importa se ha usato il palmo o solo le dita. In ogni caso, mi ha afferrato con entrambe le mani». Adesso la parola passa ai giudici.CONTINUA A LEGGERE SU CARTOMANZIA GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GRATIS CARTOMANZIA
Invia tramite WhatsApp
Torna in alto