Seleziona una pagina

CARTOMANZIA GRATIS METODO DELLA STELLA AL339-2729722. Solo da noi trovi la vera Cartomanzia GRATIS Metodo Della Stella. La stella di David (una stella a 6 punte perfettamente simmetrica, creata dall’unione di due triangoli equilateri) è uno dei simboli Esoterici più importanti. Oltre ad essere il simbolo degli Ebrei rappresenta un importante significato con i Tarocchi e la divinazione. È un simbolo molto usato in Massoneria oltre all’ Esoterismo e Massoneria ed Esoterismo sono legati a doppio filo. In Massoneria tale simbolo rappresenta il triangolo della piramide, anche rovesciata. Fin dai primi Esoteristi basta leggere i loro libri quasi immediatamente si potrà scorgere la stella di David con i due famosi triangoli. Alla base del metodo della stella di David per la lettura dei Tarocchi vi è una leggenda. La leggenda narra che la stella di David si compone dall’ unione di 2 triangoli. Il primo triangolo rappresenta il genere femminile e usa come simbolo l’acqua infatti come l’acqua punta verso il basso a riempire gli spazi. Il secondo triangolo invece rappresenta il genere umano maschile utilizzando il simbolo del fuoco che punta verso l’ alto verso gli strati superiori. Con la cacciata dal Paradiso Dio condannò Adamo ed Eva a dover contare l’uno sull’altro per la propria sussistenza e vennero indissolubilmente legati insieme.La stella di David che si usa per la lettura dei Tarocchi deriva da questa unione speciale tra maschile e femminile. Per il metodo della stella di David puoi utilizzare il mazzo completo dei tarocchi, oppure i soli 22 Arcani Maggiori, a te la scelta. Il cartomante mescola le carte, pone il mazzo al consultante, e gli chiede di tagliarlo. Riassemblato il mazzo, il cartomante procede a scoprire sul tavolo le carte. Nel farlo inizierà dal disporre le carte del triangolo femminile, cioè quello che punta verso il basso (carte da 1 a 3). Successivamente comporrà il triangolo maschile, che punta verso l’alto (carte da 4 a 6). Infine posizionerà la carta centrale (7).

Carta 1 – Le opportunità. Rappresentano gli elementi esterni favorevoli al consultante. Soluzioni e aiuti che il consultante troverà sul suo cammino.
Carta 2 – Le limitazioni. Rappresentano gli elementi esterni sfavorevoli al consultante. Imprevisti, ostacoli, situazioni che si ignorano.
Carta 3 – La base. La situazione oggetto del consulto, i desideri del consultante. Il sostrato del consulto così come esposto dal consultante, o come dedotto dal cartomante nel caso in cui ritiene che il consultante non abbia la massima sincerità, oppure che non abbia un buon livello di obiettività.
Carta 4 – L’evento futuro. Rappresenta, ove possibile, un preciso e determinato evento futuro. Potrebbe determinarsi oppure no: sono tutte le altre carte congiuntamente a darci maggiori indicazioni in questo senso (presumendo il ruolo proattivo che dovrà tenere il consultante perché tutto ciò si realizzi).
Carta 5 – Il presente. Questa carta rappresenta il consultante e il suo presente, rappresenta la situazione oggetto del consulto (con maggiore specificità rispetto a quanto succede con altri metodi di consulto).
Carta 6 – L’evento passato. Un preciso evento passato, spesso con un ruolo determinante in tutta la vicenda. Spesso è un evento ben preciso, ben chiaro anche nella mente del consultante, e questa carta aiuta a chiarirne il significato. Ma anche se non fosse ben chiaro, è comunque un evento rilevante, che ha lasciato fortissime tracce nel consultante.
Carta 7 – La guida. La carta finale, la summa di tutta la lettura. Dove penderà l’ago della bilancia? Prevarranno le opportunità (carta 1), o le limitazioni (carta 2)? O sarà il consultante ad avere ragione delle circostanze grazie al suo libero arbitrio?