CARTOMANZIA GRATIS AL366-4586448 ANCHE IN CHAT DI WHATSAPP E TELEGRAM 📧 INFO@CARTOMANZIAGRATIS.INFO RITUALI GRATIS AL366-4586448 Home » GUERRA NATO RUSSIA » LA RUSSIA DISTRUGGERÀ LA POLONIA

LA RUSSIA DISTRUGGERÀ LA POLONIA

CARTOMANZIA GRATIS NEWS

MEDVEDEV MINACCIA POLONIA: “SPARIRÀ IN CASO GUERRA NATO-RUSSIA”. DURO ATTACCO DELL’EX PRESIDENTE RUSSO A VARSAVIA E AL PRIMO MINISTRO MORAWIECKI: “E’ UNO STUPIDO”…

L’ex presidente russo Dmitry Medvedev prevede la “scomparsa della Polonia” nell’eventualità di una guerra fra la Nato e la Russia, in un tweet dove definisce “stupido” il primo ministro polacco Morawiecki. “Uno zuccone chiamato Mateusz Morawiecki ha detto che l’Ucraina ha il diritto di colpire la Russia e che non si preoccupa di una guerra della Nato con la Russia perché quest’ultima la perderebbe. Ignoro chi vincerebbe o perderebbe una simile guerra, ma considerando il ruolo della Polonia come avamposto della nato in Europa, il paese scomparirebbe sicuramente assieme al suo stupido primo ministro”, ha scritto Medvedev.

Medvedev, dall’inizio della guerra oltre un anno fa, è stato protagonista di una lunga serie di interventi minacciosi ai danni dell’Ucraina e dei paesi che la sostengono. Nei giorni scorsi, il vicepresidente del Consiglio di sicurezza è tornato sentenziare su Kiev, prevedendo la scomparsa della nazione guidata da Volodymyr Zelensky: “Perché l’Ucraina scomparirà? Perché nessuno ne ha bisogno”, ha sostenuto l’ex presidente russo, aggiungendo che né l’Europa, né gli Stati Uniti, né l’Africa e l’America Latina, né l’Asia, né la Russia hanno bisogno di una repubblica post-sovietica.

“L’Ucraina, guidata dall’élite nazista, non è necessaria nemmeno per i suoi stessi cittadini”, ha proseguito il vicepresidente del Consiglio di sicurezza. “La nuova Piccola Russia del modello del 1991 è costituita da territori tagliati artificialmente, molti dei quali sono originariamente russi, strappati accidentalmente nel 20esimo secolo”, ha detto Medvedev.

Su questi territori vivono ”milioni di nostri connazionali”, che da anni subiscono discriminazioni da parte delle autorità di Kiev, ha aggiunto. “Sono loro che proteggiamo nel corso dell’operazione militare speciale, distruggendo senza pietà il nemico. Ma i pezzi di Russia, chiamati Ucraina in base ai confini del 1991, sono solo un malinteso generato dal crollo dell’Urss”, ha proseguito Medvedev. Ed è per questo motivo, ha sostenuto, che “abbiamo bisogno della Grande Grande Russia” e non della “sotto-Ucraina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto