Cartomanzia E Rituali GRATIS AL +39 339 27 29 722 E +39 366 45 86 448 anche su WhatsApp E Telegram con risposta IMMEDIATA Home ~~~ L'ITALIA È IL PAESE DELLA RICCHEZZA RICEVUTA E NON CREATA ~~~ L’ITALIA È IL PAESE DELLA RICCHEZZA RICEVUTA E NON CREATA

L’ITALIA È IL PAESE DELLA RICCHEZZA RICEVUTA E NON CREATA

Cartomanzia E Rituali GRATIS AL +39 339 27 29 722 E +39 366 45 86 448 anche su WhatsApp E Telegram con risposta IMMEDIATA Home ~~~ L'ITALIA È IL PAESE DELLA RICCHEZZA RICEVUTA E NON CREATA ~~~ L’ITALIA È IL PAESE DELLA RICCHEZZA RICEVUTA E NON CREATA

I Tarocchi Gratis sono gratuiti e lo saranno sempre. Si reggono sulla generosità di tanti angeli sparsi in tutto il […]

I Tarocchi Gratis sono gratuiti e lo saranno sempre. Si reggono sulla generosità di tanti angeli sparsi in tutto il mondo. Il tuo contributo varrebbe doppio, non per l’offerta in se ma come segno di apprezzamento per il nostro lavoro quotidiano. ***CLICCA QUI***

CARTOMANZIA GRATIS
NEWS

Il più grande trasferimento di ricchezza della storia umana è iniziato anche in Italia. Nell’arco di vent’anni metà del patrimonio delle famiglie, circa 5 mila miliardi di euro, passerà in eredità per cause naturali: dai baby boomer, gli italiani nati dopo la fine della Guerra che hanno lavorato, risparmiato e comprato case nell’era del miracolo economico e oggi hanno tra i 60 e i 78 anni, ai loro figli della generazione X, nati tra il 1965 e il 1980, o millennial, il quindicennio successivo.

Questa grande eredità compenserà in rendita quello che la “generazione mille euro”, cresciuta nell’era del precariato e delle buste paga congelate, non ha guadagnato in reddito. Ma minaccia di far aumentare una diseguaglianza più importante, quella tra chi può e chi non può, e di rendere l’Italia sempre più luogo di ricchezza ricevuta anziché creata.

Intanto, in un Paese dove il Fisco chiede pochissimo alle eredità, la politica tutta ignora il tema, terrorizzata dall’idea di una tassa ancora più impopolare delle altre. Del resto è per scelte politiche se gli squilibri di questo grande trasferimento – fenomeno comune a tutto l’Occidente – in Italia sembrano più acuti. Tra il 1995 e il 2020 il flusso annuo di eredità è quintuplicato da 50 a 250 miliardi, valore che proiettato su vent’anni porta il totale a 5 mila miliardi. Nel frattempo gli introiti dall’imposta di successione sono rimasti al palo sotto il miliardo, picco toccato nel 2000 e mai più raggiunto.

Un’ereditocrazia in cui pochi ricevono tanto, e molti poco. E in cui anche chi eredita qualcosa rischia di non beneficiarne così tanto. Un po’ perché l’aumento della speranza di vita ha ritardato il momento in cui si riceve il lascito. Un po’ perché le eredità degli italiani sono fatte per metà di case: beni immobili anche di fatto, magari situati in aree svalutate e in cui i figli non vogliono vivere, ma che per essere venduti chiedono tempo e spese. Tutto ciò accentua le diseguaglianze: per le famiglie più povere le case contano di più, tra le più ricche sale la quota di patrimonio finanziario e aziendale.

È il risultato del taglio di aliquote deciso dal governo Amato, che eliminò pure la progressività, e dell’abolizione da parte del governo Berlusconi, prima che nel 2006 Prodi riportasse tutto indietro, ma solo di una casella. Negli ultimi anni le tasse sull’eredità si sono ridotte ovunque, me le nostre spiccano per “generosità” di aliquote e franchigie (sotto il milione non si paga), per le esenzioni su titoli di Stato e quote di controllo di società o holding, per gli immobili conteggiati a valore catastale e non di mercato. Ne risulta un gettito quattordici volte più basso che in Francia e cinque della Germania.

Questa generosità è diventata evidente quando proprio Silvio Berlusconi si è spento, lasciando ai figli un’eredità stimata tra i 5 e i 6 miliardi di euro, su cui loro ne pagheranno appena 1,4 milioni di tasse. Le elaborazioni dell’economista dell’Università di Roma Tre Salvatore Morelli, uno dei ricercatori che più hanno lavorato sul tema, mostrano che in Italia la quota delle eredità milionarie è sempre più rilevante. E se questa tendenza è globale, da noi si aggiunge il fatto che crescita e buste paga stagnano da decenni, cosa che ha fatto salire l’incidenza delle eredità quasi al 20% di tutti i redditi nazionali.

I Tarocchi Gratis sono gratuiti e lo saranno sempre. Si reggono sulla generosità di tanti angeli sparsi in tutto il mondo. Il tuo contributo varrebbe doppio, non per l’offerta in se ma come segno di apprezzamento per il nostro lavoro quotidiano. ***CLICCA QUI***

CONTINUA A LEGGERE SU CARTOMANZIA GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento su “L’ITALIA È IL PAESE DELLA RICCHEZZA RICEVUTA E NON CREATA”

GRATIS CARTOMANZIA
Invia tramite WhatsApp
Torna in alto